Centro internazionale di studi
per la conservazione ed il
restauro dei beni culturali
Medio Oriente e Nord Africa (MENA)

Medio Oriente e Nord Africa (MENA)

È un momento impegnativo per i beni culturali in molti luoghi del Medio Oriente e del Nord Africa, che hanno assistito alla devastazione su larga scala, alla profanazione e alla distruzione di templi, santuari, città e monumenti.
Ora più che mai, è necessario il lavoro dell'ICCROM sulla protezione e la conservazione del patrimonio culturale nelle aree di conflitto. Da quando ha aperto le sue porte nel 2012, l'Ufficio regionale dell'ICCROM a Sharjah (Centro ICCROM-ATHAR), Emirati Arabi Uniti, si è rivelato essenziale per soddisfare il mandato dell'organizzazione nella regione araba, avvicinandosi agli attori e sfruttando i meccanismi di collaborazione regionale e l'impegno della comunità, in una regione in cui sono presenti molti rischi, ma anche notevoli opportunità. La filiale degli Emirati Arabi Uniti è diventata un punto di forza importante per la difesa del patrimonio culturale, fornendo supporto logistico e operativo sostanziale alle attività dell'ICCROM nella regione.
In collaborazione con gli Stati membri arabi, l'ICCROM-ATHAR ambisce a proteggere il patrimonio culturale della regione araba e ad ampliare l'accesso, la valutazione e la comprensione della sua storia. Il Centro focalizza la propria attività sul patrimonio architettonico e archeologico tangibile, tra cui le collezioni del patrimonio e i luoghi storici, i siti e i monumenti. Mira principalmente a migliorare la capacità delle istituzioni ufficiali del patrimonio nella gestione dei siti del patrimonio e delle collezioni museali su base sostenibile e lo fa tramite una serie di attività formative regionali e sul campo, la creazione di capacità e la formazione, la consultazione, la diffusione di informazioni, i convegni, i workshop e i seminari.
La missione dell’ICCROM-ATHAR è generosamente sostenuta da Sua Altezza lo Sceicco Sultan bin Mohammed Al Qasimi, Membro del Consiglio Supremo ed Emiro di Sharjah, nonché da Stati membri e altri partner.

 

Notizie sul Medio Oriente e Nord Africa

Il Direttore generale dell’ICCROM, Stefano De Caro, si unisce a Irina Bokova, Direttrice generale dell’UNESCO, nel congratularsi con Maamoun Abdulkarim della Siria, per i suoi instancabili sforzi per la protezione dei beni culturali del suo paese durante questi anni di guerra.

Con il patrocinio di Sua Altezza lo Sceicco Sultan bin Mohammed Al Qasimi, membro del Consiglio Supremo e Governatore di Sharjah, il Centro regionale di conservazione ICCROM-ATHAR a Sharjah (ICCROM-ATHAR) invita a presentare candidature per l’edizione 2017 del Premio per le migliori pratiche di conservazione del patrimonio culturale nel mondo arabo.

Il 5 agosto, il Direttore generale dell’ICCROM, il dott. Stefano De Caro, ha avuto l’onore di partecipare alla cerimonia d’inaugurazione di Hassan Rouhani per il suo secondo mandato come Presidente della Repubblica islamica dell’Iran. La presenza di De Caro è avvenuta su invito del Ministero degli Affari Esteri della Repubblica Islamica dell’Iran, attraverso la sua Ambasciata a Roma.

Il dott. Abdallah Hamad Muhareb, Direttore Generale della Arab League Educational, Cultural and Scientific Organization (ALECSO – Organizzazione araba per l’educazione, la cultura e la scienza), si è spento giovedì 4 maggio all’età di 71 anni.

L’11 febbraio 2017, la Direttrice generale dell’UNESCO, Irina Bokova, ha visitato il Centro regionale di conservazione ICCROM-ATHAR a Sharjah, negli Emirati Arabi Uniti, nell’ambito del lancio della campagna #Unite4Heritage.

Il primo workshop formativo internazionale sull’Ambiente museale e la conservazione preventiva si svolge a Teheran dall’8 al 12 gennaio 2017. A tale evento partecipano 34 esperti museali, provenienti da Iran, Armenia, Kazakistan, Pakistan, Turkmenistan e Turchia.

Il 27 ottobre 2015, l’ICCROM e il governo degli Emirati Arabi Uniti hanno firmato un Accordo di sede, che pone le basi per l’istituzione e il funzionamento del Centro regionale di conservazione ICCROM-ATHAR di Sharjah, negli Emirati Arabi Uniti. Questo accordo conferisce al Centro il suo status giuridico, consentedo di eseguire le sue funzioni e raggiungere i suoi obiettivi come istituzione intergovernativa negli Emirati Arabi Uniti.