Centro internazionale di studi
per la conservazione ed il
restauro dei beni culturali

Africa

Con il sostegno degli Stati membri e di altri donatori di rilievo in Africa, l'ICCROM tenta di sviluppare un programma innovativo e inclusivo per rafforzare la capacità della comunità del patrimonio in Africa, inteso a una cura migliore del ricco patrimonio culturale del continente. Lo sforzo include una rivalutazione delle partnership con i professionisti, le università, le istituzioni culturali, i musei, le organizzazioni non governative e altri, al fine di individuare la prossima generazione di attori che saranno in grado di preservare e restaurare i beni culturali della regione in modo sostenibile. Ciò comporterà altresì una revisione dell'impatto delle esperienze precedenti, nonché un inventario delle tematiche, delle sfide e delle opportunità attuali. L'obiettivo finale è quello di garantire che il nuovo programma tratti la conservazione del patrimonio nel quadro più ampio dei cambiamenti economici, sociali, culturali e ambientali.
Diverse università africane stanno sviluppando programmi di laurea in scienza della conservazione e stanno organizzando reti accademiche dedicate ai problemi della conservazione. Questo ha dato luogo a progressi nel settore della conservazione del patrimonio. L'ICCROM intende basarsi su questi nuovi e incoraggianti sviluppi per costruire il nuovo programma africano dell'organizzazione.

 

 

Notizie sull'Africa

Nel corso della sua 30a Assemblea, l'ICCROM ha confermato la nomina del dottor Webber Ndoro a nuovo Direttore Generale, alla guida dell’organizzazione dal 1 Gennaio 2018. Ndoro ha conseguito una Laurea in storia presso l'Università dello Zimbabwe nel 1982, un Master (MPhil) in archeologia nel 1987 presso l’Università di Cambridge e un Master in conservazione architettonica all'Università di York.

Il giorno dopo l’emozionante celebrazione della Giornata Internazionale del Museo, i professionisti nigeriani provenienti da dieci musei nazionali e da due musei universitari si sono riuniti a Jos per partecipare a un workshop RE-ORG di due settimane presso il Museo di Jos.

L’Ambasciatore americano in Nigeria, W. Stuart Symington, ha concesso una sovvenzione di 116.000 dollari per lanciare il progetto RE-ORG Nigeria, frutto di una collaborazione tra l’ICCROM, la Commissione Nazionale per Musei e Monumenti della Nigeria e l’Università Ahmadu Bello a Zaria.