Centro internazionale di studi
per la conservazione ed il
restauro dei beni culturali
Comunicati Stampa

Press releases

PRESS RELEASE
Rome, Italy – The 30th General Assembly of the International Centre for the Study of the Preservation and Restoration of Cultural Property (ICCROM), held from 29 November – 1 December in Rome, will provide a platform to stimulate dialogue on sustainable approaches to the reconstruction of destroyed and damaged historic cities

Lo European Research Infrastructure for Heritage Science (E-RIHS) è un progetto paneuropeo che si prefigge di sostenere la ricerca sull’interpretazione, la conservazione, la documentazione e la gestione del patrimonio

I delegati di 134 Stati membri si incontreranno a Roma in occasione della 29a Assemblea Generale dell’ICCROM (Centro Internazionale per lo Studio della Conservazione e Restauro dei Beni Culturali) dal 18 al 20 novembre 2015, per discutere sui futuri orientamenti dell’organizzazione. La 29a Assemblea Generale avrà luogo in un momento in cui sul patrimonio e sulle comunità continuano a imperversare conflitti e calamità naturali. L’ICCROM, creato sessant’anni fa dall’UNESCO, condivide metodologie e prassi per la tutela del patrimonio culturale, un elemento essenziale per la pace e lo sviluppo.

On 26 November, Dr Stefano De Caro, Director-General of ICCROM, received the Honourable Dario Franceschini, Italy’s minister of cultural heritage and tourism (Ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, or MiBACT).

Il 27 ottobre 2015, l’ICCROM e il governo degli Emirati Arabi Uniti hanno firmato un Accordo di sede, che pone le basi per l’istituzione e il funzionamento del Centro regionale di conservazione ICCROM-ATHAR di Sharjah, negli Emirati Arabi Uniti.