Centro internazionale di studi
per la conservazione ed il
restauro dei beni culturali
Che cos'è l'ICCROM

Che cos'è l'ICCROM

L’ICCROM è un’organizzazione intergovernativa che opera al servizio dei suoi Stati membri per promuovere la conservazione di tutte le forme di patrimonio culturale, in ogni regione del mondo. L’istituzione opera nello spirito della Dichiarazione Universale dell'Unesco sulla Diversità Culturale del 2001, che afferma che “il rispetto della diversità delle culture, la tolleranza, il dialogo e la cooperazione in un clima di fiducia e di mutua comprensione sono tra le migliori garanzie di pace e di sicurezza internazionali.”

Per oltre sessant’anni l’ICCROM ha cooperato con gli Stati membri per sostenerli nella tutela del patrimonio all’interno e all’esterno dei loro confini. Lavorando a livello internazionale e governativo, in collaborazione con istituzioni e professionisti sul campo, l’organizzazione intende coinvolgere e informare le nuove generazioni di professionisti e il grande pubblico interessato al patrimonio.

L’ICCROM, unica al mondo nel suo genere, è un’organizzazione attiva e di piccole dimensioni, caratteristiche che le consentono di rispondere prontamente alle esigenze dei propri Stati membri. Al contempo, in qualità di organizzazione intergovernativa con una vasta rete di esperti in materia di conservazione, l’ICCROM può contare su collaborazioni istituzionali formali, con organizzazioni quali l’UNESCO, (presso le sedi centrali e gli uffici regionali) e il suo Comitato del Patrimonio Mondiale per il quale funge da organismo consultivo; organizzazioni non governative come l’ICOMOS (Consiglio Internazionale dei Monumenti e dei Siti), l’ICOM (Consiglio Internazionale dei Musei), l’ICA (Consiglio Internazionale degli Archivi) e l’IIC (Istituto Internazionale di Conservazione), oltre a diversi istituti scientifici e università presenti negli Stati membri.

Coloro che operano in prima linea nella conservazione del patrimonio, tra cui scienziati, conservatori, curatori museali, responsabili dei siti, archivisti, ricercatori e archeologi si affidano all’ICCROM per le sue iniziative a livello mondiale in settori quali la formazione in materia di conservazione, l'informazione, la  ricerca, la cooperazione e la sensibilizzazione.

FORMAZIONE

L’ICCROM sviluppa programmi didattici innovativi, strumenti e materiali per la conservazione e il restauro, organizzando attività di formazione professionale in tutto il mondo. Dal 1956, l’ICCROM si impegna a fornire una formazione all’avanguardia alle generazioni di conservatori in tutto il mondo.

INFORMAZIONE

L’ICCROM possiede una delle biblioteche specializzate in conservazione di beni culturali più importante del mondo. Il catalogo della biblioteca contiene oltre 120.000 libri, relazioni e riviste specializzate in più di 70 lingue. Inoltre, l’ICCROM possiede una collezione che supera le 200.000 immagini di siti e oggetti, assieme a varie testimonianze sulle sue attività formative, scientifiche e sul campo svolte nel corso degli anni. Il sito web offre informazioni dettagliate sugli eventi e le opportunità di formazione a livello internazionale, nell’ambito della conservazione e del restauro.

RICERCA

L’ICCROM influenza il programma di ricerca delle istituzioni di conservazione culturale, coordina la condivisione di conoscenze e crea ambienti stimolanti e collaborativi in cui i ricercatori possono incontrarsi.

COOPERAZIONE

L’ICCROM promuove la cooperazione interdisciplinare, interregionale e internazionale, riunendo esperti e istituzioni da tutto il mondo, per offrire consulenze tecniche, istruzione e formazione e per svolgere visite sul campo.

SENSIBILIZZAZIONE

L’ICCROM si dedica a sensibilizzare e a sostenere la conservazione e il restauro a tutti i livelli, dagli organismi mondiali, ai governi e alle comunità. L’organizzazione fornisce assistenza tecnica ai propri Stati membri mediante la condivisione di materiali didattici, informazioni, workshop e opportunità di formazione.